Vigilia di Natale

Oggi è la Vigilia di Natale e anche se è un lunedì, molte persone erano già a casa e ne hanno approfittato per gli ultimi preparativi alla festa di domani. Molti erano in cerca degli ultimi regali, molti altri erano alla ricerca degli ultimi ingredienti per il pranzo o la cena di Natale.
Di fatto, negozi e bar erano pieni per la gioia di tutti i commercianti, che in questo periodo fanno soldi a palate. Forse un po' meno per commessi e commesse, camerieri e cameriere a cui si moltiplica la mole di lavoro.

Anche i ristoranti hanno il loro bel da fare: hanno iniziato con le cene di lavoro o di ogni altro genere per lo scambio degli auguri, per culminare con cene e pranzi di Natale.
Quand'ero piccola ero solita fare la cena della Vigilia al ristorante.

Tutte queste persone non sono le uniche che in questo periodo lavorano, ovviamente. Ci sono un sacco di altre categorie lavorative, per esempio, che non sono già andate in ferie. Soprattutto ci sono quelle che devono essere sempre disponibili, come gli operatori di quest'oggi che hanno avuto l'ingrato compito di aggiustare una conduttura dell'acqua rotta. Erano a valle di una via in forte pendenza e, a lavoro quasi concluso, è scoppiata una conduttura a monte: invece che una strada sembrava di avere di fronte un torrente quasi in piena. Non li invidio... Se avevano un cenone mi sa che arriveranno in ritardo. Ma per fortuna che ci sono, perché parecchie case rimarrebbero senza acqua anche domani (e quelle povere casalinghe che devono cucinare come farebbero?!?!?).

...Siccome il mondo è vario, a tutti quanti, qualunque cosa Voi stiate facendo, tanti auguri di Buon Natale, affinché sotto l'albero troviate pace, serenità e tranquillità.

Grazie Hikaru...
Comunque quei lavoratori, alle nove erano ancora là a rattoppare le tubature.

Aggiungi un commento
by Realizzazione Siti Vicenza & Temi per Drupal
Creative Commons License | Privacy & Cookie Policy