Ultimi preparativi

Quando vuoi che il treno sia in ritardo non capita mai. È per questo che, di solito, piuttosto di fare una faticaccia per battere il record per compiere il tragitto di strada tra il dipartimento e la stazione, rinuncio all'idea di arrivare a casa prima e prendo il treno dopo. Oggi ho voluto seguire la mia amica e il treno è partito non in orario, quasi in anticipo!
Così capita anche a me di vedermi partire il treno da sotto il naso, senza nessuna possibilità per fermarlo. Non resta quindi che aspettare quello dopo e pensare a cosa avrei potuto fare rimanendo in dipartimento e che avrei potuto anticipare dal giorno dopo.

Dopo una settimana di montagna, il lavoro è ricominciato più frenetico di prima. Non mi ha risparmiato nemmeno a ferragosto, anche se sono rimasta a casa. Cos'ho da fare di così importante a ferragosto che non posso prendermi nemmeno un giorno? Presto detto. Tra una settimana e tre giorni inizia la Conferenza.
Il mio tutor di dottorato sta organizzando una conferenza e da circa un anno sta lavorando per la sua realizzazione (io "solo" da nove mesi). Ormai siamo agli sgoccioli e gli ultimi preparativi si accavallano sempre nell'ultimo periodo. Il programma della conferenza va stampato e mancano le ultime pagine, ci vogliono gli attestati di partecipazione, la cartellonistica necessaria per evidenziare segreteria, info point ecc. va realizzata, gli ordini vanno portati a termine.. e anche il mio poster va preparato.

Per fortuna la squadra è impegnata e affiatata, anche un po' pazzerella direi, la rana lo dimostra.
Stamattina abbiamo fatto le grandi pulizie, visto che dovremmo sembrare una segreteria seria. Ma come si fa ad essere seri con una stanza che sembra un magazzino con tutti quei libri degli abstract, il pavimento ricoperto di imbottituta di sedie, i mille origami sul pc della capa-contabilità/casino e i lecca-lecca sempre in bella mostra?

Insomma, lavoro ce n'è, ma tra un problema e l'altro ci si diverte anche. Il tutto durerà fino al 4 settembre, poi ognuno andrà per la sua strada e ricomincerà la solita routine, ma prima di quel giorno ci aspettano 4 giorni di "fuoco".

La conferenza è la 43rd Intenational Universities Power Engineering Conference, una conferenza internazione su argomenti di ingegneria elettrica che si terrà (credo) per la prima volta in Italia. Cinesi, iraniani, inglesi, australiani ecc. arriveranno a partire dal 31 agosto e sarà uno spasso "tentare" di comunicare con i mille accenti e differenti cadenze inglese che ci saranno. Per la serie "io speriamo che me la cavo".

Per fortuna, comunque vada, sarà un successo.

by Realizzazione Siti Vicenza & Temi per Drupal
Creative Commons License | Privacy & Cookie Policy