Il riccio

Ieri sera, quando sono tornata a casa, ho sentito dei rumori di foglie secche provenire dal giardino. Prima di entrare in casa ho controllato per bene: gatti non ce n'erano (o meglio... due erano nel cesto a dormire saporitamente, una si strusciava per ottenere del cibo, un estraneo spiava dal muretto nell'attesa che arrivasse del cibo da rubare...), quindi cosa c'era?
"Allungo" lo sguardo e vedo tre pallini neri sotto un cespuglio che si fermano nel sentirmi avvicinare... Erano gli occhi e il nasino di un simpatico riccio, che dalla penombra controllava le mie intenzioni.
Era da tanto che non compariva... Qualche mese fa aveva fatto capolino, poi più nulla, forse per il freddo, ma erano anni che non ne vedevo uno. Mi ricordo che una volta ne abbiamo trovato uno appallottolato all'interno di teli di plastica che mio nonno usava per coprire l'insalata quando dava il verderame alle viti.
Che creaturine simpatiche!

Ogni tanto ne vedo qualcuno girare anche a casa mia... che carini :)

Un paio di anni fa abbiamo trovato in giardino in momenti diversi un'intera famiglia di ricci: mamma e 5 cuccioli.
Breve aneddoto: mi siedo in giardino a leggere in una splendida giornata di inizio estate. Un merlo si posa tra l'erba, prende un verme, vola via, ritorna, vola via di nuovo, ritorna ancora... Un grosso scarabeo di un bel verde brillante mi vola attorno ronzando allegramente... Mi volto: tre piccoli ricci arrancano sull'erba spaesati. OK: sono il nuovo Noè!

Che carini i riccini! :P :D

Aggiungi un commento
by Realizzazione Siti Vicenza & Temi per Drupal
Creative Commons License | Privacy & Cookie Policy