Ho ceduto (alla fine)!

Dopo mesi di lotte con il mio operatore (qui le ultime vicessitudini), ho dovuto cedere: da ieri la linea analogica per i collegamenti ad internet ha cessato di esistere.
Eggià, nessuna terza puntata di Quei simpaticoni verrà scritta (ma non parliamo troppo forte) in quanto ho attivato la tanto sospirata e sofferta adsl.

Dopo aver tentato di resistere al desiderio di un collegamento più veloce, dopo aver imparato a memoria le offerte degli altri operatori e aver lasciato passare periodi di offerte su periodi di offerte, dopo averne lette di cotte e di crude sui vari operatori in giro per la rete, dopo illusioni di risparmi e altro ancora, ho deciso di rimanere col mio "buon" vecchio operatore.Alla fine ha vinto il detto "sai quello che lasci ma non quello che trovi".
Fortunatamente sono stati velocissimi ad attivare il collegamento e non è stata una farsa (del tipo che ad alcuni veniva comunicata l'attivazione quando in realtà mancava un passaggio ovvero qualcuno che andasse in centralina ad abbassare una levetta).

Quindi, a parte qualche cosetta da sistemare, finalmente navigo veloce!!! :D

Ultimamente la linea analogica era una disperazione, soprattutto perché di giorno ho a disposizione il collegamento veloce dell'università e quindi sentivo maggiormente la differenza col collegamento lento. Era per quello, anche, che in questi tempi non scrivevo molto spesso sul blog: al solo pensiero di collegarmi la sera o durante i week-end mi si rivoltava lo stomaco in quanto ben conscia del tempo che avrei perso per farlo.
In secondo luogo... Beh, ci sono altre cose da fare, come mangiare, rilassarsi ecc ecc. Come tecnica di rilassamento sto guardando le puntate di Friends in inglese (ok, americano), tanto per vedere se il mio inglese migliora: ogni tanto rido, è già un passo avanti, anche se ancora uso i sottotitoli.

by Realizzazione Siti Vicenza & Temi per Drupal
Creative Commons License | Privacy & Cookie Policy