Episodio numero 200

Decima serie di StarGate-Sg1, duecentesimo episodio. Pensavo di fare un inserimento in onore di tutte le serate trascorse davanti al computer per vedere questo telefilm quando sarei arrivata alla fine, ma credo che la fine dovrà attendere. In effetti gli ultimi episodi della decima serie sono ancora disponibili solo in inglese e mancano ben due film (in uscita l'anno prossimo, sembra) e probabilmente anche un'undicesima serie (anche se devo ancora leggere di persona una notizia a riguardo, quindi non so se sia un'informazione esatta), senza contare lo spin-off su Atlantide. Per chi volesse qualche dettaglio in più, oltre che sulla trama, qui può leggere qualcosa.

Devo dire che come serie fantascientifica non ha nulla a che vedere con Star Trek, giustamente inimitabile, a cui molto spesso fa riferimento. Visto che c'erano, mi chiedo perché non abbiano fatto l'astronave terrestre un po' più simile alle già collaudate navi stellari di Star Trek... Probabilmente queste ultime erano un po' troppo "avanzate" per essere copiate dalla tecnologia odierna, visto che StarGate-Sg1 è ambientato ai nostri giorni. Tuttavia, almeno la prima astronave costruita sulla Terra, era veramente orrenda, a mio parere! Non ha nulla a che vedere con Star Trek anche perché, ogni tanto, c'è qualcosa che non torna. Non che io possa dire che in Star Trek non ci siano errori, anche perché non l'ho visto tutto, ma il semplice fatto che su tutti i pianeti extraterresri si parli la stessa lingua (o quasi), con pochissime difficoltà di comunicazione, mi sembra un po' troppo improbabile, per esempio. Si, è vero che tutti i popoli sono nativi della Terra, ma mi sembra un po' troppo... Più convincente sarebbe stato un dispositivo-traduttore, magari trovato da qualche parte... Comunque le scelte degli autori non si discutono, anche perché le mie sono solo opinioni. :D Tuttavia trovo che non sia tanto la storia il punto di forza di StarGate-Sg1, secondo me, ma i personaggi: sono fantastici! Soprattutto Jack O'Neill (interpretato da Richard Dean Anderson) mi è piaciuto per via della sua semplicità (non è uno studioso, ma uno stratega militare, quindi ai mille paroloni di Daniel Jackson o di Samantha Carter fa volentieri a meno, per esempio) e immediatezza. Il sarcasmo che sfoggia anche nelle situazioni pià drammatiche e la sua praticamente assente diplomazia creano delle situazioni davvero divertenti. Peccato che alla nona stagione ha lasciato il cast. In ogni caso ognuno dei personaggi di questo telefilm ha delle particolari caratteristiche che vengono evidenziate in maniera ironica (a volte ridicola, anche se in senso buono) dagli stessi personaggi o dalle situazioni che si creano. Si ottengono, cioè, delle scene spassosissime, a mio parere, che fanno apprezzare la serie televisiva oltre le aspettative del genere. Purtroppo è un po' difficile spiegare a parole quello che mi è piaciuto di StarGate-Sg1, ma tengo a precisare che non sono una fanatica come si è voluto far sembrare sul mio papiro di laurea... ;)

Le navi sono brutte x' gli americani non hanno gusto estetico e l'hanno disegnate come le attuali corazzate, fregate e portaerei. Sei arrivata alla puntata "200"? Bella vero? Io adoro "Wormhole Extreme", soprattutto quando fanno le parodie degli altri telefilm. Mia sorella e mio padre mi hanno indotto a ricominciare a rivedere dalle prime puntate della serie. Dire che si è evoluto in 10 anni è poco, ma penso che il culmine l'abbia ottenuto nelle stagioni con Anubis-Replicatori. Molti nemici, molto onore... ops... scusate! :D
cmq... molti personaggi secondari si stanno riversando in altre serie tv: 4400, 24 ...
Già già, anch'io ritengo che StarGate-Sg1 si sia conclusa in quel periodo! Come tutte le serie, credo, le ultime stagioni non sono mai come le prime! :)
4400? 24? E che è? Vogliamo sfidare l'equazione di valenzetti? (8 15 16 23 42)
Azz... mi sono mangiato un numero... 4 8 15 16 23 42!
Aggiungi un commento
by Realizzazione Siti Vicenza & Temi per Drupal
Creative Commons License | Privacy & Cookie Policy